TIIT – RSU TIIT Roma e Lazio – Comunicato unitario riallocazione territoriale personale TI.IT. del Lazio (16/6/16)

RSU TIIT Roma e Lazio

Comunicato unitario riallocazioneterritoriale personale TI.IT. del Lazio

Oggi, 16 giugno 2016 l’azienda TIIT ha convocato le RSU per fornire avanzamenti del piano

immobiliare di Roma e dei processi di riallocazione territoriale del personale TIIT e dei risultati

della sperimentazione sullo Smart Working.

Il progetto 10 città illustrato nello scorso anno viene ridimensionato alle sole città di Roma e

Milano con modifiche fondamentali in quanto i lavori di ristrutturazione delle Torri dell’EUR e

dell’ampliamento della sede di Acilia sono al momento sospesi.

In questo nuovo scenario per TIIT si prevede che Santa Palomba non venga più dismessa.

Gli spazi attualmente occupati a Parco de Medici da personale TIIT devono essere rilasciati a

Telecom Italia e il piano di riallocazione previsto è il seguente:

· Circa 65 persone del settore infrastrutture spostate da Parco de Medici a Pomezia entro

luglio seguendo le procedure previste nel CCNL per il trasferimento ad altro comune.

· il settore Billing si concentra nella sede di Acilia dove verranno trasferite circa 65

persone da Parco de Medici e 5 da Santa Palomba.

· Circa 30 persone del settore Wholesale attualmente nella sede di Acilia verranno

trasferite a Santa Palomba.

· Tutti gli altri settori attualmente a Parco de Medici verranno trasferiti a Santa Palomba,

in particolare 310 (ADM.BB, ADM.BW, ADM.D, ADM.O, TS) entro luglio e 465 entro

settembre.

· La sede di Santa Palomba ospiterà quindi entro settembre circa 1.160 interni e 600

esterni.

· Nella sede di Parco de Medici rimarrà un numero limitato di postazioni (stimato in circa

90) per una quota parte della funzione Demand con contatti col cliente.

Per adeguare la sede all’aumento massiccio di personale l’azienda sta effettuando i seguenti

lavori e incrementando i servizi alle persone:

· ampliamento e riqualificazione dei servizi di ristorazione, mensa e bar

· potenziamento degli attuali posti ristoro e distributori automatici

· attivazione di presidi fissi per pulizie e traslochi

· sostituzione delle tende e dei condizionatori non funzionanti

· presenza nella reception di due addetti dalle ore 6,00 alle ore 22,00 oltre alla vigilanza

ed adeguamento del modello di security della sede

· ripristino del servizio del casellario postale

· potenziamento del numero stampanti/fotocopiatrici

· aggiunta di un bancomat

· riapertura dell’edicola

Inoltre il consorzio di cui fa parte Telecom ha deliberato il rifacimento completo di via degli

Agrostemmi che verrà effettuato nei prossimi mesi e sono in corso contatti con il municipio di

appartenenza per verificare le possibilità di un allaccio alla rete idrica pubblica.

Le RSU unitariamente hanno sottolineato la difficoltà dei lavoratori nell’affrontare cambiamenti

repentini che se da un lato sono motivati da una riduzione di costi per il gruppo Telecom,

comportano un aggravio dei costi e delle condizioni di vita dei colleghi coinvolti, vista la

distanza della sede di Santa Palomba dal raccordo e le note difficoltà di raggiungimento.

L’azienda, comprendendo il disagio dei lavoratori, su sollecitazione delle RSU si è resa

disponibile a valutare:

· la possibilità di incrementare a 2 giorni settimanali lo Smart Working per tutti i

lavoratori TIIT;

· le singole situazioni di disagio (colleghi titolari di L.104 o con figli già iscritti all’asilo di

Parco de Medici);

· il potenziamento del servizio navette dopo una analisi delle residenze dei lavoratori

della sede di Santa Palomba.

Le RSU hanno chiesto ed ottenuto infine la costituzione di una commissione formata da 3 RSU

per monitorare con HR il corretto avanzamento dei lavori previsti e la revisione del piano

trasporti (navette). Sono previsti inoltre da subito dei monitoraggi paralleli a cura delle RLS per

le materie di competenza.

Per quanto concerne il progetto Smart Working nel mese di luglio l’azienda valuterà i risultati

della sperimentazione condotta sino ad ora ed un possibile ampliamento; all’attuale progetto il

personale TIIT ha aderito al 50% ed una dimostrazione di interesse sulla intranet aziendale

dedicata o tramite le RSU sarà oggetto di considerazione. Si valuteranno anche gli impatti in

tal senso del decreto legge in materia in discussione al Senato. Per il telelavoro proseguono

solo le attuali assegnazioni, eventuali incrementi saranno solo nelle modalità smart working.

Le RSU colgono l’occasione del presente comunicato per ribadire quanto già espresso sul tema

della programmazione delle E.F. e ROL maturate nel 2016 nei comunicati nazionali. Non esiste

un obbligo da CCNL di programmazione di tali permessi con mesi di anticipo ma solo che “i

permessi dovranno essere fruiti nel corso dell’anno di maturazione” ma si prevede comunque

una monetizzazione automatica trascorsi i 24 mesi dalla loro maturazione. Lo stesso CCNL

afferma anche che “l’azienda potrà stabilire, previo esame congiunto con la RSU, diverse

modalità di utilizzazione delle ore di riduzione compatibilmente con le specifiche esigenze

aziendali”, ma tale esame congiunto finora non si è tenuto. Pertanto i lavoratori possono

programmare solo i permessi retribuiti liberamente scelti, si invitano i colleghi a segnalare

tempestivamente alle RSU eventuali forzature e/o pressioni.

Roma, 16 giugno 2016

RSU TI.IT. u.p. Roma e Lazio

TIIT-RSU-ROMA-Com_160616.pdf

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Temi Sindacali. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...